Rappresentante per l’Amministrazione” (RAM)

  • 01 / 10 / 2023 270 Views

ROMA - Il SIM Carabinieri  esprime un plauso a seguito dell'avvio in data 4 ottobre 2023, presso la Scuola Allievi Carabinieri in Roma, del Seminario di approfondimento tecnico a favore del personale che assolve alle funzioni di “Rappresentante per l’Amministrazione” (RAM), figura istituita presso le MOS dell’Arma dei Carabinieri, che offrono un servizio di ristorazione collettiva a gestione “esternalizzata”, vale a dire in appalto a ditta civile del settore (i 4 lotti attuali sono in appalto a “BLUE LION FOOD Spa” e “DUSSMANN SERVICE Srl”).

Questa prima sessione vedrà l’impegno dei RAM afferenti all’ambito di competenza del Comando Interregionale Carabinieri “Podgora” (compresi quelli che rivestono l’incarico in comandi/reparti di Organizzazione non Territoriale nell’areale in argomento), seguita, poi, da analogo supporto a favore dei RAM afferenti ai Comandi Interregionali “Culqualber” (24 ottobre p.v.), “Pastrengo” (9 novembre p.v.), “Ogaden” (28 novembre p.v.) e “Vittorio Veneto” (5 dicembre p.v.).

All’interno del Seminario verranno trattate tematiche relative agli aspetti contrattuali, amministrativo-contabili, nutrizionali e, soprattutto, igienico-sanitari, in materia di “sicurezza alimentare e principi del sistema HACCP”: quest’ultimo specifico settore formativo, molto sentito dal personale e per il quale il SIM Carabinieri ha dimostrato particolare attenzione in più riprese, verrà effettuato da personale specializzato nella specifica materia (Ca. 1^ Sez. del Servizio per la Veterinaria del Comando Generale Col. Pulzer Samuele), con l’auspicio che possa essere istituita nell’Arma una figura appositamente dedicata a questi aspetti peculiari, in aderenza alla intensa normativa comunitaria e nazionale di pertinenza e alla necessità di un’Arma dei Carabinieri sempre più aggiornata nel creare professionalità che possano costituire un esempio da imitare anche per altri comparti della moderna Pubblica Amministrazione.

Il SIM Carabinieri ha, da sempre,  auspicato la professionalizzazione del rappresentante per l’amministrazione, il quale deve obbligatoriamente effettuare una vera e concreta azione di controllo e verifica; quell’azione, in numerosi reparti, spesso trascurata o del tutto mancante causando di conseguenza una sorta “di anarchia” nelle forniture e somministrazione degli alimenti nelle mense dell’Arma. Le ditte appaltatrici, a cui vanno milioni di euro, devono rispettare e fornire i servizi contrattuali. Il SIM Carabinieri, nel vigilare, continuerà a seguire costantemente la sicurezza alimentare del personale, che troppe volte si è dimostrata inefficiente.

 

SIM CARABINIERI

Segreteria Nazionale

Continua a leggere


Condividi: